E’ boom in Italia delle attività Extra Alberghiere.

La micro ricettività cresce promettendo un sensibile aumento del giro d’affari anche per i prossimi anni.

L’estate del 2018 è stata una stagione d’oro per Airbnb, in assoluto il più celebre tra tutti i portali dedicati agli affitti a breve termine di case o stanze.

Oltre 3 milioni di persone hanno soggiornato in Italia optando per uno degli oltre 200 mila alloggi disponibili sui portali specializzati in case vacanze. Nel 2016 l’Istat ha censito ben oltre centomila attività Extra Alberghiere, tra appartamenti in affitto e bed and breakfast, dati oggi in sensibile aumento, specie nelle grandi città quali Roma, Firenze, Milano e Torino, ma anche in quelle del sud Italia, quali Napoli, Palermo e Bari.

 

Attività Extr Alberghiere: i numeri parlano chiaro

La micro ricettività si conferma dunque un trend in aumento, un volano per il turismo nazionale che, negli anni passati, ha subito un declino dovuto alla crisi economica che è piombata sul nostro Paese, abbattendo le soglie di profitti anche nel settore turistico.

Oggi, proprio grazie alla versatilità delle strutture Extra Alberghiere, le cose sono cambiate, e di parecchio.

La diffusione di questo modello in Italia rappresenta un’opportunità senza precedenti per mettere a reddito sul mercato immobili chiusi o invenduti da anni e così riprendere in mano il proprio immobile mettendolo a servizio di turisti stranieri e di connazionali.

Il turismo, grazie alle attività Extra Alberghiere, è cresciuto; solo in questa estate 2018 questo settore ha registrato un saldo attivo di 7 miliardi di euro, e questo a dispetto delle 300 mila cancellazioni dovute al maltempo che ha caratterizzato questa stagione altalenante dal punto di vista meteorologico.

 

Prospettive per il futuro: come sfruttare questo trend

Quello della micro ricettività si rivela dunque un settore di grande interesse per i futuri operatori, e  per coloro che hanno già messo in piedi (o contano di farlo presto) un’attività Extra Alberghiera.

Allo scopo, è necessario apprendere tutti i segreti e le tecniche per operare al meglio, cominciando con il conoscere le normative turistiche regionali che riguardano la ricettività Extra Alberghiera, gli obblighi dalla legge previsti per l’avviamento di una struttura ricettiva imprenditoriale, in tutti i suoi aspetti fiscali, contabili e di marketing, basilari per individuare il proprio target e promuovere, anche on line, la propria attività.

Quella dell’aumento della domanda di alloggio nel breve periodo in strutture Extra Alberghiere è una grandissima opportunità, ma per valorizzarla è bene fare tesoro di tutti gli accorgimenti, i segreti e le tecniche per presentare al meglio un immobile sul mercato.

Non è infatti sufficiente rendere gli appartamenti strutture accoglienti con adeguati standard di qualità, ma occorre molto di più, a partire dalla loro perfetta gestione e promozione online.