Per qualcuno è diventata una vera e propria attività semi-professionale.

Stiamo parlando degli affitti turistici, un settore che ha decretato un vero boom, in attuale continua crescita, una fonte di possibili guadagni che punta sulla soddisfazione degli interessi dei consumatori.

Questi ultimi hanno infatti imparato a godere dei vantaggi sottesi a questa nuova forma di locazione a loro molto gradita, ma anche e soprattutto ai proprietari, in quanto consente loro di alleggerire il carico di imposte e spese di varia natura legate all’immobile, magari in attesa della vendita.

Gli affitti turistici sono, infatti, prima di tutto, vantaggiosi e remunerativi per il proprietario.

 

Quanto rendono gli affitti turistici: ecco alcuni numeri

Spesso i proprietari, per quanto allettati dalla formula degli affitti turistici, sono in difficoltà nel capire quanto può essere redditizia questa attività.

Stesso discorso vale per chi si fa intermediario tra i proprietari appunto e gli inquilini.

Arrivare ad un’esatta stima del rendimento non è facile; tuttavia uno dei vantaggi più certi è quello legato alla possibilità di neutralizzare il rischio di morosità dell’inquilino, visto che gli affitti turistici prevedono la locazione di un immobile per periodi tempo brevi, quindi, a costi sostenibili per tutti, molto spesso pagati prima di entrare in possesso dell’immobile.

Certo, è bene anche ponderare con attenzione un rischio: quello che ci siano periodi in cui l’immobile resta sfitto. Ecco perché prima di valutare la destinazione d’uso ad affitto turistico di un immobile è bene verificarne tipologia e caratteristiche, la zona in cui si trova, le soglie toccate dal turismo, ecc.

 

Affitti turistici: quanto conta avere un buon business plan

Per avere un ordine di grandezze circa i numeri degli affitti turistici, basta dire che un alloggio di medie dimensioni sito in una zona semicentrale a Milano, occupata circa al 70% delle notti nell’arco di un anno, può rendere, al netto di imposte spese, fino a 15,500 euro all’anno.

Lo stesso appartamento, se si scelgono le locazione a lungo termine, può rendere 8.700 euro.

Allora, visti i numeri, non resta che mettere in atto un business plan, in modo da pianificare le tipologie di immobili che meglio di altre si prestano ad essere destinate agli affitti turistici.

Questo è molto importante perché, come si vede, la scelta della destinazione d’uso ideale di un immobile può portare a grandi insospettabili guadagni.